A Novara, il vino: ieri, oggi e domani.

condividi il tuo #corsoais e le tue degustazioni #aispiemonte

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

“Un giorno, bevendo un vino ho pianto. Era l’inverno del 1999, con due amici sedevo in un bistrot di Parigi. Non ero malinconico, né particolarmente emozionato. Chiacchieravamo di vino, fra i grandi scaffali di legno scuro che facevano da pareti del minuscolo locale. Ordinammo una bottiglia che ci fu portata ed aperta. Toccò a me annusare, assaggiare, ascoltare quel vino. Lo feci, e subito fui colpito da una sensazione strana, inquietante, profonda. Lo feci ancora, e non volevo crederci. Al terzo assaggio mi assalì la commozione e piansi. Piansi a lungo sorridendo. Da allora ho sempre pensato che un giorno avrei scritto qualcosa, per provare a spiegare perché.”

 

Questo l’incipit de Il Romanzo del Vino, il primo libro scritto da Roberto Cipresso, uno dei più apprezzati Winemaker del mondo, ospite della serata organizzata da AIS Novara.

Mercoledì 16 ottobre alle 20.45, l’appuntamento è alla Trattoria Risorgimento di via Risorgimento 26 a Caltignaga, per una serata dal titolo: il vino: ieri, oggi e domani.

Un viaggio nella storia, ed una riflessione sull’avventura della contaminazione e della mescolanza.

I vini in degustazione a corollario della conferenza saranno due “viaggi” de La Quadratura del Cerchio uno di annata 2010 ed uno di annata 2006.

A fine degustazione, è previsto un piatto dalla cucina per terminare in modo conviviale la serata..

La prenotazione è obbligatoria e dovrà essere eseguita all'Alimentari Ornella (corso Trieste 54 a) o al numero telefonico 333 6998997 entro il 12 ottobre 2013, o tramite e-mail alla Delegazione, che confermerà l’avvenuta prenotazione, specificando nome di chi prenota e numero dei posti prenotati. (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

I posti disponibili sono 60 ed il contributo previsto è di Euro 28,00 a persona.

Amici e familiari sono ammessi se accompagnati da un socio AIS.

E’ gradita la divisa di rappresentanza