Premio Decanter 2009

condividi il tuo #corsoais e le tue degustazioni #aispiemonte

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Mariuccia BorioDurante la cena di Natale svoltasi presso il ristorante La Credenza di San Maurizio Canavese, come di consueto, è stato consegnato il premio Decanter di Cristallo 2009 a Mariuccia Borio, titolare dell'Azienda Agricola Cascina Castlet di Costigliole d'Asti.

Mariuccia Borio da Costigliole d’Asti inizia l’avventura nel mondo del vino lavorando nella, come si  diceva un tempo, bottiglieria di famiglia a Torino quartiere S. Rita, precisamente le premiate cantine Borio.

Da questa esperienza, dal contatto con i consumatori del sano bottiglione, inizia la nuova realtà dell’enoteca con vasta selezione di pregiati vini.

Il richiamo delle vigne in Costigliole, ereditate dal papà, la inducono ad un ritorno definitivo in terra astigiana, dove inizia con determinazione e passione l’avventura di produttrice. Dal sogno, il progetto e la realtà.

Da sempre legata alle tradizioni della sua famiglia e della sua Costigliole, comunica con i suoi vini questo suo attaccamento. Ne sono una prove le sue etichette. Pur innovative e talvolta azzardate sono sempre uno specchio della sua sensibilità, volta al ricordo grato verso tutti quelli che in qualche modo hanno avuto un significato nella sua vita.

Il contenuto e la qualità sono poi fuori discussione, riuscendo a mantenere intatta la fedeltà al territorio ed in particolare alla Barbera, regina indiscussa di cascina Castlet.

Dal progetto Passum nato alla fine degli anni 80 si è aggiunto in questi ultimi anni la riscoperta e la valorizzazione dell’UVALINO, antico vitigno di Costigliole.

Aderisce all’ AIS fin dal  1981, frequentando i corsi a Torino e Vercelli ottenendo il diploma , e da allora segue con stima e orgoglio il nostro operato nel mondo del vino.

Tra le prime donne del vino, Mariuccia, con il suo stile semplice si è resa ambasciatrice del suo Monferrato attraverso la qualità dei suoi vini.

Il piacere quindi di annoverarla tra i decanter, che premia l’impegno e la passione del Sommelier nel mondo del vino, servizio, comunicazione, cultura e produzione.

 

Ricerca nel sito

Seguici sui social