Angelo Gaja al Politecnico di Torino

condividi il tuo #corsoais e le tue degustazioni #aispiemonte

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Il giorno 27 maggio, in Sala Consiglio di Facolta del Politecnico, alle 10, Angelo Gaja terrà una lectio magistralis per gli studenti e il pubblico. L'ingresso è libero e gratuito, ma è necessaria la prenotazione. I soci AIS, se interessati, sono doppiamente benvenuti.

angelo gaja

La storia della produzione vinicola piemontese e italiana presentata da uno dei maestri della viticoltura ed enologia moderne, che ha diretto per quarant'anni l'omonima azienda del Barbaresco, rendendola la più importante del settore in Italia e una delle più importanti al mondo.

Durante la lezione, Angelo Gaja esaminerà l'evoluzione del mestiere del produttore di vino nella società contemporanea. Il pubblico sarà investito degli Appunti di Viaggio di uno dei più capaci cantori della vitivinicoltura.

Alla fine della lezione, il Laboratorio iXem presenterà i risultati di un progetto condotto insieme alle cantine Gaja e alla Stazione Sperimentale per la Viticoltura Sostenibile, per lo sviluppo di reti di microsensori che realizzano monitoraggi fotografici continuativi, particolarizzati e capillari dei parametri fisici del vigneto. Una piattaforma ad elevatissimo contenuto tecnologico, ma di costo molto contenuto, rappresenta uno strumento fondamentale per l’adozione di tecniche biocompatibili e biodinamiche in vigna, finalizzate alla massimizzazione della sostenibilità ambientale delle colture, la riduzione dell'utilizzo dei prodotti di origine non biologica in vigneto e la conseguente riduzione dei costi di funzionamento.

La lectio magistralis è diretta agli studenti di Ingegneria di Telecomunicazioni del Politecnico, ma è aperta al pubblico, con accesso libero, mediante prenotazione e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.iXem.polito.it

 

Ricerca nel sito

Seguici sui social